Capo Rama

Capo Rama si trova lungo le rotte migratorie e durante i periodici spostamenti alcune specie sostano indisturbate sulla scogliera.
Si possono inoltre avvistare molte specie di rettili, ma soprattutto una variegata fauna di volatili dell’area mediterranea, quali gabbiani reali (Larus michahellis), rondoni maggiori (Apus apus), cappellacce (Galerida cristata) e anche gheppi (Falco tinnunculus).
All’interno delle grotte nidificano i pipistrelli, ma sono presenti anche volpi e conigli.
La flora è caratterizzata da una vegetazione arbustiva e discontinua, prosperano le palme nane che contraddistinguono sia la riserva sia l’areale botanico siciliano.
All’ interno della riserva è presente una delle tante torri appartenenti al sistema difensivo realizzato lungo la costa, la torre di Capo Rama, che domina sull’omonimo promontorio e fa parte delle 11 torri controllate dal Senato della città di Palermo, di cui rappresentava anche la torre più occidentale (cfr. itinerario del sistema difensivo territoriale).