Piazza Ciullo d’Alcamo

Il primo nome fu di piazza Maggiore, ma, successivamente e fino al 1875 piazza Sant’Oliva, oggi piazza Ciullo deve il nome al grande poeta alcamese Ciullo d’Alcamo(sec XIII), autore del famoso contrasto “Rosa Fresca Aulentissima”.
Piazza Ciullo luogo di grande vitalità e centro cittadino per eccellenza, rappresenta il punto d’incontro delle maestranze locali e meta ideale di ritrovo dei giovani alcamesi.
L’attuale progettazione della piazza e l’intervento di arredo urbano (risale al 1996) è opera dell’architetto Gae Aulenti, che destinò la zona così ad area pedonale.
In piazza Ciullo si possono ammirare, oltre il palazzo del Comune, dove dal 6 aprile 1860 sventola la bandiera tricolore, l’imponente costruzione della chiesa del Collegio dei Gesuiti con la sua facciata barocca (iniziata nel 1684 e finita nel 1767), la chiesa di Sant’Oliva (fondata nel 1533) riedificata su progetto di Giovan Biagio Amico.